Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
31 ottobre 2014 5 31 /10 /ottobre /2014 09:18

 

 

GLI AUDIOLIBRI, I PRIMI APPROCCI

Ho seguito moltissimi romanzi alla radio, ascoltare un libro narrato a voce alta  è un'esperienza completamente diversa dalla lettura di un libro e la trovo altrettanto appassionante; le primissime  narrazioni a voce alta  che ho ascoltato sono state le "Fiabe sonore" quelle di "A mille ce n'è una favola bella da narrar.... " edite dai Fratelli Fabbri Editori; ho ancora i dischi originali che ascoltavo nel mangiadischi.
Non mi soffermerò pertanto sul libro "Il ritatto di Dorian Gray". libro che pur merita qualche riflessione personale, altri mi hanno preceduto, pertanto non racconterò per l'ennesima volta il riassunto del romanzo.
 Riguardo a ciò sarebbe interessante invece sentire il parere sulle varie edizioni del libro che si sono succedute nel tempo comprese quelle edite in lingua inglese, ma è un argomento che non è stato affrontato ancora in modo sistematico.
Piuttosto ammetto che preferisco leggere le critiche  letterarie sul romanzo di Wilde,  alcune sono davvero di grandissimo spessore come quelle scritte da insigni studiosi e pubblicate su riviste universitarie,  in questo caso non ci si trova davanti alla banalità di un "rissuntino" ma  al cospetto di studi filologici  stimolanti che permettono di conoscere le "parti anatomiche" del racconto di Oscar Wilde.

LA DIFFICOLTA' DEL ROMANZO E LA VERSIONE NARRATA: COMPARAZIONE

Su  "Il ritratto di Dorian Gray" di Oscar Wilde si sprecano sempre parole mirabolanti ed enfatiche, il più delle volte chi le pronuncia non ha letto il romanzo ma ha letto dei sunti, credo che leggere un sunto dei sunti con tantissime parti mancanti è inutile e fa perdere tempo.
Penso che  il romanzo di Wilde sia difficile da seguire, la trama è complessa, Wilde racconta due ordini di realtà che si sovrappongono e comportano una continua attenzione da parte del lettore.
 Quello di Wilde è un racconto critico-ragionativo che va oltre il romanzo tradizionale, non si riesce ad apprezzare la prima volta, bisogna ritornarci più volte.
 Se vogliamo però restituire a questo romanzo la sua capacità di significazione la scelta dell'Audiolibro è quella migliore perché non si ha il tempo di porre troppa attenzione ai singoli periodi, ma si ha un racconto continuo dove la variazione della voce del narratore imprime un ritmo naturale che difficilmente un lettore medio riesce a riprodurre.

Ho l'edizione de "Il ritratto di Dorian Gray" edito dai "Nuovi Acquarelli" con la traduzione di L.Pirè, uno dei migliori traduttori di opere classiche in lingua inglese molto rispettoso, filologicamente parlando. del testo originario.
 Anche su questo aspetto manca un'opinione dei "lettori", non vi è alcun accenno sulla qualità del testo relativamente alle varie edizioni pubblicate in Italia. Quella di Pirè pur essendo una delle traduzioni più aderenti al testo originario espressa con termini moderni, Wilde rimane -a mio parere- sempre uno scrittore barocco, il suo romanzo d'invenzione richiede una ipersensibilità notevole anche quando il racconto diventa interessante nelle sue parti più paradossali.

Tutte queste criticità spariscono invece nell'audiolibro, il romanzo è letto dalla bellissima voce di Luigi Marangoni, una voce professionale che rende il romanzo fluido e sempre avvincente per chi lo ascolta. Le pause, il rispetto della punteggiatura, la variazione del tono della voce, la dizione perfetta senza alcuna inflessione dialettale sono gli elelementi che rendono questa edizione prodotta dalla "Narratore audiolibiri" , il modo migliore per approcciarsi a "Il ritratto di Dorian Gray".


La versione audiolibro è consigliata a chiunque e in particolare:

* A chi non riesce ad impegnarsi troppo nella lettura;
* Ai non vedenti;
* A persone anziane che faticano a leggere ma amano ascoltare i classici senza tempo;
* A tutti coloro che seguono i romanzi raccontati alla radio;
* A chi non è riuscito mai a leggere "Il ritratto di Dorian Gray";
* A chi ha letto solo il riassunto.


INFORMAZIONI SULL'AUDIOLIBRO

Il racconto di Dorian Gray letto ad alta voce dura 8 ore 6 minuti e 40 secondi.

Costa euro 10,40, è scaricabile in download in versione mp3 direttamente dal sito de "Il Narratore Audiolibri" oppure può essere richiesto su supporto compact disc.


Consiglio di ascoltare un'anteprima della narrazione direttamente sul sito dell'editore: il narratore.com





 

Condividi post

Repost0
Published by Caiomario - in Libri

Presentazione

  • : Condividendoidee (Filosofia e Società)
  • : Storia della filosofia, letteratura e recensioni librarie
  • Contatti

Cerca

Archivi

Articoli Recenti

  • Malombra - Antonio Fogazzaro
    FOGAZZARO TRA SCAPIGLIATURA E NARRATIVA DECADENTE Per chi ama la letteratura decadente "Il piacere" di Gabriele D'Annunzio rappresenta l'inizio non solo di un genere, ma anche il metro di misura di un modus vivendi che nel tardo Ottocento era molto diffuso...
  • Epistula secunda ad Lucilium - Seneca
    SENECA LUCILIO SUO SALUTEM 1. Ex iis quae mihi scribis et ex iis quae audio, bonam spem de te concipio: non discurris nec locorum mutationibus inquietaris. Aegri animi ista iactatio: est primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et...
  • Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico - Tinto Brass
    46 PAGINE DI APPASSIONATO TRIBUTO AD UNA DONNA EROTICA: NINFA Non vi è traccia nella letteratura di opere esplicative in cui un regista spiega le sue scelte filmiche, per questo motivo "Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico" scritto da Tinto...
  • Favole - Jean de La Fontaine
    Come leggere le favole di La Fontaine Tra le note presenti in molte edizioni de "Le Favole" di La Fontaine, troviamo due raccomandazioni che dovrebbero indicare la tipologia di lettori: la prima consiglia la narrazione del libro ai bambini di quattro...
  • La scoperta dell'alfabeto - Luigi Malerba
    TRA LIEVE IRONIA E IMPEGNO MORALE Luigi Malerba nato a Berceto ( Parma ) nel 1927 , sceneggiatore, giornalista ha partecipato al Gruppo 63 e fa parte di quel movimento intellettuale che è stato definito della Neoavanguardia, partito da posizioni sperimentaliste...
  • La Certosa di Parma - Stendhal
    Ambientato in un Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo ... ECCO L'ITALIA CHE TROVÒ MARIE-HENRY STENDHAL QUANDO...
  • Il nuovo etnocentrismo in nome della lotta al razzismo
    Sino al 1492 esistevano in America delle genti chiamate genericamente Amerindie (aztechi, maya, toltechi etc.) che costituivano il patrimonio umano e culturale di quelle terre. Sappiamo come le cose sono andate dopo quella data, da quel momento è iniziato...
  • Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
    Letteratura, cinema e teatro, un ritratto che non invecchia. Il ritratto di Dorian Gray è un classico della letteratura, almeno così viene definito e ogni volta che si deve usare questa espressione bisognerebbe farlo con una certa riluttanza perché c'è...
  • Filosofi: Bruno Giordano
    VITA, OPERE Giordano Bruno (Nola, 1548-1600), entrò a diciotto anni a far parte dell'Ordine dei Domenicani nei confronti del quale mostrò insofferenza per la disciplina e per l'indirizzo culturale. Nel 1576 abbandonò l'Ordine perché sospettato di posizioni...
  • Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri - Giampaolo Pansa
    Pansa ha la capacità di saper leggere la realtà e non semplicemente di interpretarla, la sua "narrazione" suscita stupore ed è sempre spiazzante e al di là del fatto che i suoi libri riescano a raggiungere i primi posti delle classifiche dei libri più...

Link