Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
1 gennaio 2013 2 01 /01 /gennaio /2013 22:11

article marketing seo

"Imprenditori si nasce o si diventa?" è una vera e propria guida che può aiutare tutti coloro i quali si vogliono mettere in proprio. In un periodo nel quale l'agognato traguardo del posto fisso nella Pubblica Amministrazione è una chimera per molti, l'idea di diventare imprenditori di sé stessi può essere una soluzione non solo per crearsi un lavoro ma anche per dare valore alle proprie capacità.

Pierluigi Ossola ha scelto di scrivere un libro in cui viene privilegiato il taglio pratico rispetto a quello teorico fornendo dei consigli utili per chi si vuole mettere in proprio; partendo dalla conoscenza delle proprie qualità che, spesso la maggior parte delle persone ignora di possedere, si può avere una solida base che consente di superare le prime incertezze prima di passare all'azione. Esistono dei modi efficaci per scoprire e valorizzare le proprie qualità imprenditoriali per metterle al servizio di un progetto che abbia buone possibilità di successo. Altre capacità, invece, si possono acquisire e potenziare, ma alla base di un progetto imprenditoriale deve esserci sempre la predisposizione culturale, senza voglia di fare si rimane statici vivendo nell'incertezza.

 Il libro si articola in 15 capitoli scritti con stile agile e comprensibile, uno stile che permette a tutti di affrontare la lettura con profitto. Nel primo capitolo intitolato "All'inzio c'è sempre una buona idea", vi è un'analisi delle condizioni di partenza, molti progetti imprenditoriali nascono da buone idee, poi non decollano, ecco allora che nel secondo capitolo  "Scoprirsi imprenditori" quelli che sono solo dei pensieri intorpiditi possono diventare la lucida e consapevole scoperta delle proprie doti innate. Particolarmente utile il capitolo seguente "Ricette per un aspirante imprenditore", presi dall'entusiasmo molti aspiranti imprenditori mancano dello spunto giusto per iniziare a fare impresa ecco allora che bisogna essere consapevoli delle proprie "Condizioni di partenza" e "Guardarsi intorno".

Non esiste una buona idea che si può concretizzare da sola, l'autore nel capitolo "Il tuo progetto nero su bianco", programmare passo dopo passo la propria attività può aiutare nella riuscita di un progetto, la navigazione a vista e l'intuito possono rivelarsi di straordinario aiuto per cogliere al volo le occasioni ma da soli non bastano. "Mettersi in proprio" significa anche fare i conti con la "Burocrazia". Purtroppo questo è l'aspetto che frena maggiormente chi vuole fare impresa in Italia, se per esempio una perosna decide di "metter su" una ditta individuale si troverà a dover pagare dei costi fissi a prescindere dal fatto che faccia profitto. Chiedere, infatti, la partita Iva può comportare tutta una serie di conseguenze sul piano fiscale che sono la ragione principale per cui molti si trovano costretti a chiudere un'attività dopo pochissimo tempo dalla sua apertura. Ecco questo è forse l'aspetto che meriterebbe un maggior approfondimento in quanto solo l'entusiasmo e la programmazione non bastano per avere successo. Per conoscere questi aspetti è bene comunque che il lettore approfondisca bene con altri testi il lato fiscale e burocratico prima di decidere di fare impresa.  Il fisco italiano è forte con i deboli mentre è debole con i forti che hanno gli strumenti e le risorse per pagare il minimo delle tasse a norma di legge.

In ogni caso "Imprenditori si nasce o si diventa?" è un testo indispensabile per chi vuole passare all'azione e non vuole attendere (invano) il posto fisso che non c'è (fisco italiano permettendo).

 

 

SCHEDA DEL LIBRO


  • Autore: Pierluigi Ossola
  • Titolo: Imprenditori si nasce o si diventa?
  • Editore: Edizioni Sonda
  • Pagine: 196
  • Anno di pubblicazione: 2010
  • ISBN: 978 88 7106 436 9

 

imprenditori_diventa.jpg

Condividi post

Repost0
Published by Caiomario - in Libri

Presentazione

  • : Condividendoidee (Filosofia e Società)
  • : Storia della filosofia, letteratura e recensioni librarie
  • Contatti

Cerca

Archivi

Articoli Recenti

  • Malombra - Antonio Fogazzaro
    FOGAZZARO TRA SCAPIGLIATURA E NARRATIVA DECADENTE Per chi ama la letteratura decadente "Il piacere" di Gabriele D'Annunzio rappresenta l'inizio non solo di un genere, ma anche il metro di misura di un modus vivendi che nel tardo Ottocento era molto diffuso...
  • Epistula secunda ad Lucilium - Seneca
    SENECA LUCILIO SUO SALUTEM 1. Ex iis quae mihi scribis et ex iis quae audio, bonam spem de te concipio: non discurris nec locorum mutationibus inquietaris. Aegri animi ista iactatio: est primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et...
  • Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico - Tinto Brass
    46 PAGINE DI APPASSIONATO TRIBUTO AD UNA DONNA EROTICA: NINFA Non vi è traccia nella letteratura di opere esplicative in cui un regista spiega le sue scelte filmiche, per questo motivo "Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico" scritto da Tinto...
  • Favole - Jean de La Fontaine
    Come leggere le favole di La Fontaine Tra le note presenti in molte edizioni de "Le Favole" di La Fontaine, troviamo due raccomandazioni che dovrebbero indicare la tipologia di lettori: la prima consiglia la narrazione del libro ai bambini di quattro...
  • La scoperta dell'alfabeto - Luigi Malerba
    TRA LIEVE IRONIA E IMPEGNO MORALE Luigi Malerba nato a Berceto ( Parma ) nel 1927 , sceneggiatore, giornalista ha partecipato al Gruppo 63 e fa parte di quel movimento intellettuale che è stato definito della Neoavanguardia, partito da posizioni sperimentaliste...
  • La Certosa di Parma - Stendhal
    Ambientato in un Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo ... ECCO L'ITALIA CHE TROVÒ MARIE-HENRY STENDHAL QUANDO...
  • Il nuovo etnocentrismo in nome della lotta al razzismo
    Sino al 1492 esistevano in America delle genti chiamate genericamente Amerindie (aztechi, maya, toltechi etc.) che costituivano il patrimonio umano e culturale di quelle terre. Sappiamo come le cose sono andate dopo quella data, da quel momento è iniziato...
  • Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
    Letteratura, cinema e teatro, un ritratto che non invecchia. Il ritratto di Dorian Gray è un classico della letteratura, almeno così viene definito e ogni volta che si deve usare questa espressione bisognerebbe farlo con una certa riluttanza perché c'è...
  • Filosofi: Bruno Giordano
    VITA, OPERE Giordano Bruno (Nola, 1548-1600), entrò a diciotto anni a far parte dell'Ordine dei Domenicani nei confronti del quale mostrò insofferenza per la disciplina e per l'indirizzo culturale. Nel 1576 abbandonò l'Ordine perché sospettato di posizioni...
  • Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri - Giampaolo Pansa
    Pansa ha la capacità di saper leggere la realtà e non semplicemente di interpretarla, la sua "narrazione" suscita stupore ed è sempre spiazzante e al di là del fatto che i suoi libri riescano a raggiungere i primi posti delle classifiche dei libri più...

Link