Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
23 luglio 2012 1 23 /07 /luglio /2012 06:18

 

6775186605_4e423b59d4.jpg

 

 

 

 

La trappola. Come banche e finanza mettono le mani sui nostri soldi ( e come non farsi fregare dalla crisi) scritto a quattro mani da Sandro Mangiaterra e Carmelo Abbate è stato pubblicato subito dopo l'inizio della crisi che - è bene sempre ricordarlo- è nata negli Stati Uniti e si è diffusa come un virus in tutto il mondo . 
Forse -come ammesso dagli stessi autori- questo è il libro più rimaneggiato perché, proprio quando doveva essere dato alle stampe, è scoppiata in tutta la sua virulenza la tempesta finanziaria che ha travolto non solo il sistema bancario e finanziario ma anche i sistemi economici di nazioni che pur geograficamente lontane, dipendono una dall'altra.
Dato il perdurare dello stato di crisi che vede sempre più coinvolte le banche di mezzo mondo, il libro potrebbe essere stampato ogni sei mesi con dei continui aggiornamenti che siano di giovamento ai lettori e consumatori che non vogliono farsi fregare dalla crisi.


Mentre erano intenti a scrivere il loro libro, Carmelo Abbate, giornalista del settimanale Panorama e Sandro Mangiaterra, giornalista del quotidiano finanziario Sole 24 Ore. si trovano nel bel mezzo della crisi finanziaria scoppiata in seguito alla erogazione dei cosiddetti mutui subprime; ora che la voragine apertasi sembra non avere mai fine possiamo dire che ad essere stato coinvolto non è solo il mondo delle banche ma quello di milioni di esistenze di individui che sono stati scaraventati nell'indigenza e in un baratro di speranze stroncate.

Se 122 banche americane falliscono non si può più parlare di semplici crisi , siamo dinanzi al fallimento di un modo di fare economia contrario alle leggi stesse del capitalismo perchè è un sistema che depaupera i più e finisce col fagocitare anche se stesso.
Henry Ford fu il primo a dire che doveva pagare bene i suoi operai se voleva vendere le proprie auto, in un mondo di poveri e diseredati quale possibilità ha di risollevarsi un'economia drogata che sopravvive grazie e solo ad iniezioni gigantesche di denaro pubblico.

'Abbiamo assistito al fallimento di colossi come Merryl Linch, Lehman Brothers, Goldman Sachs, Morgan Stanley e decine di altre, ma anche in Italia ben prima della crisi finanziaria abbiamo assistito al caso Parmalat e qui sono utili i consigli dati dagli autori su come difendersi per quanto riguarda gli eventuali investimenti finanziari che ciascun cliente dovesse fare.

La lettura del libro forse non è appassionante, ma è utilissima perché La trappola. Come banche e finanza mettono le mani sui nostri soldi ( e come non farsi fregare dalla crisi) è un'analisi aggiornatissima degli avvenimenti finanziari che hanno dato avvio a una crisi forse peggiore di quella del '29.
Allo scoppio della crisi molti inizialmente pensavano di non venirne travolti ma tutti proprio tutti hanno dovuto fare i conti con una realtà che appare incredibilmente complicata e dove nessuno può dire di non essere interessato.

Ecco che gli autori ci danno tutta una serie di preziosi suggerimenti per difenderci in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo, impreziosendo la loro analisi con anedotti ed esmpi, per cui la lettura risulta facile, agevole e appassionante.


In conclusione se ne consiglia la lettura in quanto come diceva un vecchi adagio sessantottino:

Se non ci interessiamo di politica e la politica che si interessa di noi

 

INFORMAZIONI SUL LIBRO

  • Autori: Carmelo Abbate e Sandro Mangiaterra
  • Titolo:La trappola
  • Editore:  Piemme
  • Pag: 264
  • Prezzo: euro 17,50 (prezzo di copertina riferito al momento della pubblicazione). Alla data del 23 luglio 2012 il libro è venduto da Ibs al prezzo di euro 7,88.

 

http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788856604450

 

Fonte immagine: http://farm8.static.flickr.com/7006/6775186605_4e423b59d4.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi post

Repost0
Published by Caiomario - in Libri

Presentazione

  • : Condividendoidee (Filosofia e Società)
  • : Storia della filosofia, letteratura e recensioni librarie
  • Contatti

Cerca

Archivi

Articoli Recenti

  • Malombra - Antonio Fogazzaro
    FOGAZZARO TRA SCAPIGLIATURA E NARRATIVA DECADENTE Per chi ama la letteratura decadente "Il piacere" di Gabriele D'Annunzio rappresenta l'inizio non solo di un genere, ma anche il metro di misura di un modus vivendi che nel tardo Ottocento era molto diffuso...
  • Epistula secunda ad Lucilium - Seneca
    SENECA LUCILIO SUO SALUTEM 1. Ex iis quae mihi scribis et ex iis quae audio, bonam spem de te concipio: non discurris nec locorum mutationibus inquietaris. Aegri animi ista iactatio: est primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et...
  • Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico - Tinto Brass
    46 PAGINE DI APPASSIONATO TRIBUTO AD UNA DONNA EROTICA: NINFA Non vi è traccia nella letteratura di opere esplicative in cui un regista spiega le sue scelte filmiche, per questo motivo "Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico" scritto da Tinto...
  • Favole - Jean de La Fontaine
    Come leggere le favole di La Fontaine Tra le note presenti in molte edizioni de "Le Favole" di La Fontaine, troviamo due raccomandazioni che dovrebbero indicare la tipologia di lettori: la prima consiglia la narrazione del libro ai bambini di quattro...
  • La scoperta dell'alfabeto - Luigi Malerba
    TRA LIEVE IRONIA E IMPEGNO MORALE Luigi Malerba nato a Berceto ( Parma ) nel 1927 , sceneggiatore, giornalista ha partecipato al Gruppo 63 e fa parte di quel movimento intellettuale che è stato definito della Neoavanguardia, partito da posizioni sperimentaliste...
  • La Certosa di Parma - Stendhal
    Ambientato in un Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo ... ECCO L'ITALIA CHE TROVÒ MARIE-HENRY STENDHAL QUANDO...
  • Il nuovo etnocentrismo in nome della lotta al razzismo
    Sino al 1492 esistevano in America delle genti chiamate genericamente Amerindie (aztechi, maya, toltechi etc.) che costituivano il patrimonio umano e culturale di quelle terre. Sappiamo come le cose sono andate dopo quella data, da quel momento è iniziato...
  • Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
    Letteratura, cinema e teatro, un ritratto che non invecchia. Il ritratto di Dorian Gray è un classico della letteratura, almeno così viene definito e ogni volta che si deve usare questa espressione bisognerebbe farlo con una certa riluttanza perché c'è...
  • Filosofi: Bruno Giordano
    VITA, OPERE Giordano Bruno (Nola, 1548-1600), entrò a diciotto anni a far parte dell'Ordine dei Domenicani nei confronti del quale mostrò insofferenza per la disciplina e per l'indirizzo culturale. Nel 1576 abbandonò l'Ordine perché sospettato di posizioni...
  • Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri - Giampaolo Pansa
    Pansa ha la capacità di saper leggere la realtà e non semplicemente di interpretarla, la sua "narrazione" suscita stupore ed è sempre spiazzante e al di là del fatto che i suoi libri riescano a raggiungere i primi posti delle classifiche dei libri più...

Link