Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
27 luglio 2012 5 27 /07 /luglio /2012 21:10

EMOZIONI D'AFRICA 

Questo bellissimo romanzo pubblicato in Italia per la prima volta nel 1991 dalla scrittrice Kuki Gallmann che per quanto il nome possa dire il contrario, è nata e ha compiuto il suo percorso di studi in Italia, è un racconto emotivamente coinvolgente per il lettore. 
Nonostante il paragone possa sembrare azzardato un altro celebre romanzo, intitolato "Verdi colline d'Africa" di Ernest Hemingway è in grado di trasmettere quel mal d'Africa che è più che una nostalgia vissuta sull'onda dei ricordi personali, la Gallmann a differenza di Hemingway non riesce a tradire il richiamo originario alla sua terra adottiva e per quanto la trama sia incentrata apparentmente sul ricordo del figlio e del marito morto in Africa, la Gilmann come anche nell'altro romanzo "Notti Africane", mira a comunicare delle emozioni: ricordo, rimorso e rimpianto si rincorrono in una miscela di sentimenti che colpiscono per le capacità narrative della scrittrice che sembra non finire mai di stupirsi per la bellezza del Continente Nero e per le sue creature misteriose. 

Il racconto autobiografico parte dal periodo di studi in Italia della Galmann e poi dal successivo trasferimento avvenuto in Kenia nel 1972, cosa spinge una donna bianca a rimanere in una terra lontana dopo la morte del marito e del figlio, sola e per di più con una figlia ancora piccola e da crescere?. 
Probabilmente gli stessi motivi per cui spingono delle persone a lasciare i luoghi originari per andare in terre lontane dove vi sono culture e abituidini differenti, il viaggio a cui si accompagna la meraviglia e lo stupore per la bellezza dei luoghi, diventa un cammino interiore dopo il quale non è possibile più tornare indietro, sapori, odori, rumori, volti si mischiano creando una sorte di sindrome che rende impossibile qualsiasi adattamento alla terra originaria e come esiste il "mal d'Africa", esiste il male di tante altre terre, forse visitate per caso da turisti che improvvisamente diventano il luogo eletto nel quale passare il resto della propria esistenza. 
Quando nelle vene incomincia a scorrere l'aroma di una terra non esiste più possibilità di ritorno e al frettoloso turista contemporaneo che vede velocemente paesaggi, musei e luoghi di incomparabile bellezza può sembrare alquanto bizzarro che un occidentale decida di lasciare il suo quotidiano per cambiare radicalmente abitudini, ma non è questa forse la motivazione che ha spinto i viaggiatori di ogni epoca a spingersi verso terre lontane e sconosciute?
Al di là della trama e della bellezza del Continente Nero, il libro è l'occasione anche per misurarsi con la forza interiore di questa donna svizzera che con ostinazione persegue un sogno fino a realizzarlo amando la nuova terra più della sua terra d'origine come una figlia adottata che ama la madre che l'ha cresciuta. 

A tratti stucchevole il romanzo rimane comunque un ottimo esempio di bella narrativa, consigliabile prima di un viaggio in Africa.

 

http://giotto.ibs.it/cop/copt13.asp?f=9788804373629

Condividi post

Repost0
Published by Caiomario - in Libri

Presentazione

  • : Condividendoidee (Filosofia e Società)
  • : Storia della filosofia, letteratura e recensioni librarie
  • Contatti

Cerca

Archivi

Articoli Recenti

  • Malombra - Antonio Fogazzaro
    FOGAZZARO TRA SCAPIGLIATURA E NARRATIVA DECADENTE Per chi ama la letteratura decadente "Il piacere" di Gabriele D'Annunzio rappresenta l'inizio non solo di un genere, ma anche il metro di misura di un modus vivendi che nel tardo Ottocento era molto diffuso...
  • Epistula secunda ad Lucilium - Seneca
    SENECA LUCILIO SUO SALUTEM 1. Ex iis quae mihi scribis et ex iis quae audio, bonam spem de te concipio: non discurris nec locorum mutationibus inquietaris. Aegri animi ista iactatio: est primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et...
  • Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico - Tinto Brass
    46 PAGINE DI APPASSIONATO TRIBUTO AD UNA DONNA EROTICA: NINFA Non vi è traccia nella letteratura di opere esplicative in cui un regista spiega le sue scelte filmiche, per questo motivo "Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico" scritto da Tinto...
  • Favole - Jean de La Fontaine
    Come leggere le favole di La Fontaine Tra le note presenti in molte edizioni de "Le Favole" di La Fontaine, troviamo due raccomandazioni che dovrebbero indicare la tipologia di lettori: la prima consiglia la narrazione del libro ai bambini di quattro...
  • La scoperta dell'alfabeto - Luigi Malerba
    TRA LIEVE IRONIA E IMPEGNO MORALE Luigi Malerba nato a Berceto ( Parma ) nel 1927 , sceneggiatore, giornalista ha partecipato al Gruppo 63 e fa parte di quel movimento intellettuale che è stato definito della Neoavanguardia, partito da posizioni sperimentaliste...
  • La Certosa di Parma - Stendhal
    Ambientato in un Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo ... ECCO L'ITALIA CHE TROVÒ MARIE-HENRY STENDHAL QUANDO...
  • Il nuovo etnocentrismo in nome della lotta al razzismo
    Sino al 1492 esistevano in America delle genti chiamate genericamente Amerindie (aztechi, maya, toltechi etc.) che costituivano il patrimonio umano e culturale di quelle terre. Sappiamo come le cose sono andate dopo quella data, da quel momento è iniziato...
  • Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
    Letteratura, cinema e teatro, un ritratto che non invecchia. Il ritratto di Dorian Gray è un classico della letteratura, almeno così viene definito e ogni volta che si deve usare questa espressione bisognerebbe farlo con una certa riluttanza perché c'è...
  • Filosofi: Bruno Giordano
    VITA, OPERE Giordano Bruno (Nola, 1548-1600), entrò a diciotto anni a far parte dell'Ordine dei Domenicani nei confronti del quale mostrò insofferenza per la disciplina e per l'indirizzo culturale. Nel 1576 abbandonò l'Ordine perché sospettato di posizioni...
  • Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri - Giampaolo Pansa
    Pansa ha la capacità di saper leggere la realtà e non semplicemente di interpretarla, la sua "narrazione" suscita stupore ed è sempre spiazzante e al di là del fatto che i suoi libri riescano a raggiungere i primi posti delle classifiche dei libri più...

Link