Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
25 marzo 2014 2 25 /03 /marzo /2014 07:29

 

 

 

 

 

 

8566153116_ffd2807e6a.jpg

 

 

Storie di ordinaria follia o di straordinaria lucidità? 

Leggendo Charles Bukowski si rischia di cadere in una trappola che può indurre dopo poche pagine di scorrevole lettura a prendere il libro e a buttarlo letteralmente nella spazzatura, è un rischio che si può correre, ma per evitarlo converrebbe attenersi ad alcune istruzioni per l'uso, eccole (sono da prendere alla lettera): 

  • Istruzione numero 1: la prima è quella, senza dubbio, di spogliarsi di qualsiasi bigotto pregiudizio da benpensante - non sempre quello che è ritenuto giusto dal senso comune può essere definito "buon senso" e quindi in assoluto giusto. 
  • Istruzione numero 2: bisogna considerare quest'opera come uno straordinario affresco della realtà dei nostri tempi. 
  • Istruzione numero 3: l'artista è libero, va sempre oltre e la sua libertà non è censurabile, in qualunque arte si esprima (letteratura, pittura, musica ecc.) 


PREMESSA PROPEDEUTICA ALLA LETTURA, BOCCACCIO ERA UNA SORTA DI BUKOWSKY DEI SUOI TEMPI, ANCHE LUI FU CENSURATO OGGI E' LETTERATURA 

Nella storia della letteratura troviamo degli autori che possiamo, considerare dei grandi in tutti i sensi perchè hanno scritto delle opere d'arte e NON per il fatto che si siano espressi con un linguaggio dai toni forti e triviali. 
Molte di queste pagine proibite non sempre sono note al grande pubblico, si tratta pagine che, per il linguaggio usato, scandalizzerebbero molte persone come, ad esempio, quelle splendide di Boccaccio che con il suo Decamerone ha rappresentato in modo efficace la realtà del suo tempo e, per quanto nelle sue opere vi siano anche pagine sboccate, sono considerate alta letteratura. 

Questo criterio di valutazione vale anche per Pietro l'Aretino o Marziale o Petronio, ma l'elenco è davvero lungo. 
Charles Bukowski, fatte le debite proporzioni, va letto con questo spirito, come se si leggesse Boccaccio o Marziale; leggendo le sue opere scopriremo un mondo vero, quello reale a cui viene data quella dignità letteraria che nessuna società reale è in grado di dare. 

Questo tentativo è -a parere mio- ben riuscito perchè libera questo mondo di disperati e reietti dal fetore che spesso accompagna il degrado e, fissandolo con la scrittura, lo libera dalla repulsione che molti possono provare.

Il brutto, il repellente che emana puzza ed è immerso nel luridume libero dal senso dell'olfatto passa attraverso la scrittura diventando immortale; il pezzente, il respinto, chi vive di espedienti cessano così di diventare persone reali e assumono (per sempre) le sembianze dell'ultimo che si potrebbe incontrare in qualsiasi angolo di qualsiasi città del mondo.



IL LIBRO 


"mostratemi un uomo che abita solo e 
ha la cucina perpetuamente sporca e, 5 volte 
su 9, vi mostrerò un uomo eccezionale 
Charles Bukowski, 27 giugno 1967, alla 19esima 
birra 
mostratemi un uomo che abita solo e ha 
una cucina perpetuamente pulita, 8 volte su 
9 vi mostrerò un uomo detestabile sul piano 
spirituale 
Charles Bukowski, 27 giugno 1967, alla 20esima 
birra" 

......Così inizia il racconto numero ventisette del libro che sintetizza il Bukowski-pensiero che sembra svilupparsi sempre al limite della provocazione, non per stupire ma per irrompere su un mondo della narrativa spesso caratterizzato dalla scrittura elegante che però sembra perdere ogni spinta propulsivae non riuscendo a destare quella curiosità e novità che ogni lettore si aspetta. 

Il libro contiene 42 racconti brevi, raccontati in modo beffardo spesso ironico, sempre provocatorio dove i temi affrontati sono, sicuramente autobiografici: il mondo dei cavalli e delle scommesse, il mondo 
dei barboni, la descrizione della letteratura underground, il sesso disordinato e occasionale, l'alcool come droga dei poveri, gli ambienti luridi dei sobborghi americani. 

Ed ecco quindi i racconti dei buoni-pasto, dei dormitori, dei buoni albergo, di prostitute e scommettitori perennemente al verde, sempre pronti ad escogitare qualche accorgimento per sopravvivere, racconti on the road, 
underground, lontani anni luce dal quadro idilliaco della famigliola americana con la villetta circondata dal giardinetto, le staccionate e la station wagon ben 
in vista. 

Sono i racconti di Charles Bukowski che visse realmente così e che disse di sè: 

"io Charles Bukowski, detto gambe d'elefante, il fallito......" 

Libro forte, di esperienze forti, di toni duri ma capace  anche di improvvisi slanci di tenerezza. 
 

 

Charles Bukowski seppe parlare dei reietti dando loro dignità letteraria...

 


Scritto parzialmente modificato, espresso anche altrove

 

 

Fonte immagine: http://www.flickr.com/photos/34025889@N00/8566153116 (Foto scattata da Alberto Garcia).

 

 

POTREBBERO ANCHE INTERESSARTI:

 

 L'ultimo hotel e altre poesie - Jack Kerouac


Il sogno vuoto dell'universo - Jack Kerouac

 

Panino al prosciutto - Charles Bukowski

 

 


 

 

Condividi post

Repost0
Published by caiomario - in Libri

Presentazione

  • : Condividendoidee (Filosofia e Società)
  • : Storia della filosofia, letteratura e recensioni librarie
  • Contatti

Cerca

Archivi

Articoli Recenti

  • Malombra - Antonio Fogazzaro
    FOGAZZARO TRA SCAPIGLIATURA E NARRATIVA DECADENTE Per chi ama la letteratura decadente "Il piacere" di Gabriele D'Annunzio rappresenta l'inizio non solo di un genere, ma anche il metro di misura di un modus vivendi che nel tardo Ottocento era molto diffuso...
  • Epistula secunda ad Lucilium - Seneca
    SENECA LUCILIO SUO SALUTEM 1. Ex iis quae mihi scribis et ex iis quae audio, bonam spem de te concipio: non discurris nec locorum mutationibus inquietaris. Aegri animi ista iactatio: est primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et...
  • Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico - Tinto Brass
    46 PAGINE DI APPASSIONATO TRIBUTO AD UNA DONNA EROTICA: NINFA Non vi è traccia nella letteratura di opere esplicative in cui un regista spiega le sue scelte filmiche, per questo motivo "Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico" scritto da Tinto...
  • Favole - Jean de La Fontaine
    Come leggere le favole di La Fontaine Tra le note presenti in molte edizioni de "Le Favole" di La Fontaine, troviamo due raccomandazioni che dovrebbero indicare la tipologia di lettori: la prima consiglia la narrazione del libro ai bambini di quattro...
  • La scoperta dell'alfabeto - Luigi Malerba
    TRA LIEVE IRONIA E IMPEGNO MORALE Luigi Malerba nato a Berceto ( Parma ) nel 1927 , sceneggiatore, giornalista ha partecipato al Gruppo 63 e fa parte di quel movimento intellettuale che è stato definito della Neoavanguardia, partito da posizioni sperimentaliste...
  • La Certosa di Parma - Stendhal
    Ambientato in un Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo ... ECCO L'ITALIA CHE TROVÒ MARIE-HENRY STENDHAL QUANDO...
  • Il nuovo etnocentrismo in nome della lotta al razzismo
    Sino al 1492 esistevano in America delle genti chiamate genericamente Amerindie (aztechi, maya, toltechi etc.) che costituivano il patrimonio umano e culturale di quelle terre. Sappiamo come le cose sono andate dopo quella data, da quel momento è iniziato...
  • Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
    Letteratura, cinema e teatro, un ritratto che non invecchia. Il ritratto di Dorian Gray è un classico della letteratura, almeno così viene definito e ogni volta che si deve usare questa espressione bisognerebbe farlo con una certa riluttanza perché c'è...
  • Filosofi: Bruno Giordano
    VITA, OPERE Giordano Bruno (Nola, 1548-1600), entrò a diciotto anni a far parte dell'Ordine dei Domenicani nei confronti del quale mostrò insofferenza per la disciplina e per l'indirizzo culturale. Nel 1576 abbandonò l'Ordine perché sospettato di posizioni...
  • Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri - Giampaolo Pansa
    Pansa ha la capacità di saper leggere la realtà e non semplicemente di interpretarla, la sua "narrazione" suscita stupore ed è sempre spiazzante e al di là del fatto che i suoi libri riescano a raggiungere i primi posti delle classifiche dei libri più...

Link