Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
19 aprile 2012 4 19 /04 /aprile /2012 15:17

La storia di "Todo Modo", pubblicato per la prima volta nel 1974 dalla casa editrice Einaudi, si sviluppa all'interno dell'eremo di Zafer in Sicilia nel periodo degli anni Settanta.
E' un giallo senza conclusione che presenta una vicenda amara dai contenuti torbidi e ambigui in cui vengono messi a nudo gli interessi privati o pubblici, la vicenda sembra quella di un passato definitivamente finito e invece....

TRAMA E CONTENUTI DEL LIBRO


Il personaggio che racconta la storia, capita casualmente nell' eremo di Zafer, attratto da un segnale stradale, mentre sta facendo un giro in macchina e qui, con grande sopresa, scopre di essere entrato in contatto con un mondo completamente diverso da quello che sembrava essere da una prima impressione.
Il pittore scopre di essere capitato in un luogo che è al centro di uno scandalo per una speculazione urbanistica. in quanto si era deciso di costruire all'interno una struttura di lusso alberghiera.
Il pittore si rende presto conto che questo centro è frequentato da personaggi altolocati, del mondo della politica e della finanza che frequentano la struttura, con la motivazione apparente, di praticare degli esercizi spirituali.
In realtà all'interno dell'eremo-albergo questi personaggi si ritirano non solo per coltivare relazioni ed interessi d'affari tra di loro, ma anche per incontri d'amore, il luogo è infatti frequentato da giovani e belle donne.
Tutte queste tresche avvengono grazie all'accondiscendenza e alla copertura del direttore che è un sacerdote, Don Gaetano.
La situazione al'interno dell'eremo precipita improvvisamente a seguito della morte inaspettata dell'onorevole Michelozzi assassinato poco prima di assumere la direzione di un importante ente statale.
L'autorità di pubblica sicurezza, a questo punto, indaga mentre si affaccia un testimone l'avvocato Voltrano che misteriosamente viene assassinato subito dopo che si è ipotizzato che l'onorevole Michelozzi sarebbe stato al centro di finanziamenti illeciti.
Dopo questi due omicidi, accade un altro omicidio eccellente: viene ucciso il direttore dell'albergo, Don Gaetano.
Nonostante le indagini del commissario e del procuratore della Repubblica, il colpevole dei tre omicidi rimane sconosciuto. 



Il romanzo appartiene al periodo in cui Sciascia porta avanti un'analisi sulle situazione dell'Italia a lui contemporanea in cui gli argomenti di fondo riguardano le vicende politiche di quegli anni, presentate attraverso il pamphlet, per ricostruire fatti appartenenti alla cronaca politica o a fatti storici del passato.

Il titolo "Todo modo" deriva da una frase che Ignazio de Loyola, il fondatore della Compagnia di Gesù ( ordine dei Gesuiti), scrisse nell'opera "Esercizi Spirituali" e la scelta della frase riconduce immediatamente ad un mondo quello della Chiesa e dei personaggi politici del partito cattolico dominante, legati da un filo doppio in cui l'intreccio misterioso del potere rivela una dimensione inquietante e ambigua.
In questa sorta di apologo del potere, Sciascia utilizza il giallo, la struttura dell'inchiesta per lanciare un vero e proprio atto d'accusa contro la società a lui contemporanea dominata da una forte corruzione e nello stesso tempo avidamente corruttrice.
Il genere del giallo è solo un pretesto letterario per ricondurre il lettore alla sfera della coscienza individuale, della responsabilità del singolo che spesso è assalito dal dubbio, dalla perplessità ogni qual volta si presenta un aut-aut in cui bisogna ricostruire i propri punti di riferimento valoriali decidendo che cosa è il bene e che cosa è il male.
Ancora una volta Sciascia indaga sul concetto di giustizia, partendo dal fatto di cronaca per poter parlare delle trame di potere che rendono lo stesso sistema democratico disponibile, debole e nello stesso tempo fortemente condizionato.
Attuale più che mai il tema dell' estraneità della politica e del potere dalla vita dei cittadini, un tema che si mescola a quello del complotto, comune, tra l'altro, a molti sistemi democratici occidentali in cui il problema della trasparenza della democrazia è avvertito da quelle componenti della società civile ( spesso minoritarie) che credono nei valori della giustizia e nell'onestà.


todo-modo.jpg

Un altro bel libro di Sciascia, ancora oggi  molto attuale, in cui si affronta il problema della "certezza" della giustizia.

Condividi post

Repost0
Published by Caiomario - in Libri

Presentazione

  • : Condividendoidee (Filosofia e Società)
  • : Storia della filosofia, letteratura e recensioni librarie
  • Contatti

Cerca

Archivi

Articoli Recenti

  • Malombra - Antonio Fogazzaro
    FOGAZZARO TRA SCAPIGLIATURA E NARRATIVA DECADENTE Per chi ama la letteratura decadente "Il piacere" di Gabriele D'Annunzio rappresenta l'inizio non solo di un genere, ma anche il metro di misura di un modus vivendi che nel tardo Ottocento era molto diffuso...
  • Epistula secunda ad Lucilium - Seneca
    SENECA LUCILIO SUO SALUTEM 1. Ex iis quae mihi scribis et ex iis quae audio, bonam spem de te concipio: non discurris nec locorum mutationibus inquietaris. Aegri animi ista iactatio: est primum argumentum compositae mentis existimo posse consistere et...
  • Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico - Tinto Brass
    46 PAGINE DI APPASSIONATO TRIBUTO AD UNA DONNA EROTICA: NINFA Non vi è traccia nella letteratura di opere esplicative in cui un regista spiega le sue scelte filmiche, per questo motivo "Elogio Della Donna Erotica. Racconto Pornografico" scritto da Tinto...
  • Favole - Jean de La Fontaine
    Come leggere le favole di La Fontaine Tra le note presenti in molte edizioni de "Le Favole" di La Fontaine, troviamo due raccomandazioni che dovrebbero indicare la tipologia di lettori: la prima consiglia la narrazione del libro ai bambini di quattro...
  • La scoperta dell'alfabeto - Luigi Malerba
    TRA LIEVE IRONIA E IMPEGNO MORALE Luigi Malerba nato a Berceto ( Parma ) nel 1927 , sceneggiatore, giornalista ha partecipato al Gruppo 63 e fa parte di quel movimento intellettuale che è stato definito della Neoavanguardia, partito da posizioni sperimentaliste...
  • La Certosa di Parma - Stendhal
    Ambientato in un Italia ottocentesca in parte fantastica, in parte reale, le avventure di Fabrizio del Dongo si snodano in una serie di incontri e peripezie al termine dei quali si trova il luogo ... ECCO L'ITALIA CHE TROVÒ MARIE-HENRY STENDHAL QUANDO...
  • Il nuovo etnocentrismo in nome della lotta al razzismo
    Sino al 1492 esistevano in America delle genti chiamate genericamente Amerindie (aztechi, maya, toltechi etc.) che costituivano il patrimonio umano e culturale di quelle terre. Sappiamo come le cose sono andate dopo quella data, da quel momento è iniziato...
  • Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde
    Letteratura, cinema e teatro, un ritratto che non invecchia. Il ritratto di Dorian Gray è un classico della letteratura, almeno così viene definito e ogni volta che si deve usare questa espressione bisognerebbe farlo con una certa riluttanza perché c'è...
  • Filosofi: Bruno Giordano
    VITA, OPERE Giordano Bruno (Nola, 1548-1600), entrò a diciotto anni a far parte dell'Ordine dei Domenicani nei confronti del quale mostrò insofferenza per la disciplina e per l'indirizzo culturale. Nel 1576 abbandonò l'Ordine perché sospettato di posizioni...
  • Poco o niente. Eravamo poveri. Torneremo poveri - Giampaolo Pansa
    Pansa ha la capacità di saper leggere la realtà e non semplicemente di interpretarla, la sua "narrazione" suscita stupore ed è sempre spiazzante e al di là del fatto che i suoi libri riescano a raggiungere i primi posti delle classifiche dei libri più...

Link